SE LA VITA FOSSE UN FILM

Se fossi in un film, la mia vita sarebbe perfetta.

Avrei un aspetto grandioso anche appena sveglia. Troverei parcheggio ovunque. Sarei circondata solo da gente fantastica e i Cattivi farebbero di sicuro una brutta fine, perché il Bene e l’Amore vincono su tutto SEMPRE.

Se la mia vita fosse un film, ci sarebbe Lui e sarebbe eccezionale. Neanche un difetto a pagarlo.

Avrei un solitario da 365 carati, un sorriso ebete costante, sarei circondata da Amore, fiori, regali, abbracci, baci, complimenti, sincerità, fedeltà, rispetto e… Usciremmo a stento dal letto…

Io l’amerei come so amare io: incondizionatamente, con gioia, entusiasmo, passione, devozione e partirebbe una musica romantica ogni volta che ci guardiamo e ci sorridiamo.9 - 12727504-movie-ciak-e-oscar-falso-su-biancoED

Se fossi in un film avrei un lavoro fantastico e non stressante. I colleghi sarebbero collaborativi, non competitivi e non spioni, verrebbe sempre riconosciuto il mio talento e ci sarebbe la meritocrazia, quindi ben presto diventerei un pezzo grosso perché me lo sono meritato e tutti mi rispetterebbero.

Se la mia vita fosse un film avrei botte di culo costanti: l’ultimo vestito proprio della mia taglia, ma “glielo regaliamo perché è la milionesima cliente”, vincite alla lotteria, soldi trovati per strada, un tizio che sente per caso un mio discorso e mi trova talmente in gamba da assumermi per un lavoro grandioso. Se sono single il tizio poi mi sposa ed è schifosamente ricco, ovvio.

In un film avrei macchine da favola sempre pulite e che non si rompono mai, non troverei mai traffico, una casa fantastica e splendente, non dovrei buttare la spazzatura, i vicini mi porterebbero torte per farmi piacere, andrei d’accordo con tutti, non mi arrabbierei mai e… Il più figo di tutti non avrebbe occhi che per me!

In un film potrei tagliare le scene che non mi piacciono, potrei dire meglio le frasi, anzi direi sempre la cosa giusta e al momento giusto.

In un film Lui che se n’è andato tornerebbe in ginocchio dicendomi: «Io davvero non posso vivere senza di te. Ti prego perdonami, sono stato uno stupido idiota. Ho capito solo adesso quanto sei importante. Perdonami, voglio stare tutta la vita con te.»

In un film avrei vestiti all’ultima moda, anche se non potrei permettermeli, andrei in giro scollata e succinta senza sentire freddo, perché nei film non fa mai freddo, le mie scarpe nuove con tacco rigorosamente 12 non si rovinerebbero, perché nei film non piove mai e ci camminerei felice per chilometri.

Se fossi in un film sembrerei sempre come appena uscita dal parrucchiere.

Invece…

Quando mi sveglio al mattino non mi riconosco. Apro subito il mio profilo Facebook per sapere almeno chi sono. Parcheggio a chilometri di distanza, se sono in ritardo anche a svariati chilometri, quando arrivo ansimante si libera un posto proprio lì davanti… Ci sono tre, quattro streghe che proprio non vogliono lasciarmi in pace, elfi cattivi e dispettosi e pare che la loro vita vada sempre bene nonostante tutto!

Non solo Lui non c’è, ci sono diversi Lui che sarebbe proprio meglio che non ci fossero. C’è il Lui-C’ho un’altra(altrE), c’è il Lui-SeVuoiTrombiamoEBasta, il Lui-MaTuSeiDistante, il Lui-MaTuSeiAppicicosa (e decidetevi! Io sono Una!!! Come sono allora?!?) il Lui-C’HaiCreduto? Il Lui-ImpauritoDaRelazione. Se fossimo in un film io gli direi: «Amore vedrai con me sarà diverso, affrontiamo tutto insieme!» Ma non siamo in un film, quindi io giro i tacchi e mi do.

Sul lavoro vige la regola: Mors tua vita mea. Visto che il bene non vince, fai la carogna! E se ti posso pugnalare lo faccio eccome! Non solo… Dato che sei donna, sei un’incapace, perciò mi sento anche in diritto di farti battute sconce tutto il giorno e di provarci.

Le botte di culo non capitano mai! Se mi sento fortunata compro un gratta e vinci, mentre lo gratto mi faccio tutto il programmino sul come spenderò i soldi, ma alla fine l’unica cosa certa è che ci ho rimesso dieci euro.

Lui che se n’è andato è tornato sì, ma per dirmi che sta molto meglio di me. Nei film le cattiverie gratuite non esistono.

I vestiti all’ultima moda mi limito ad ammirarli, perché nei film non devono pagare le bollette ma io sì. Mi vesto a cipolla, perché ho sempre freddo ma magari spero di potermi spogliare un po’ perché i maglioni di lana grossa non sono molto sexy, ma quasi mai posso farlo perché nella realtà FA sempre freddo.

Le mie scarpe e i miei capelli sono spesso un disastro. Perché nella vita vera piove e pure troppo spesso, le scarpe si sciupano e i capelli si increspano. Non solo… Se sto sul tacco 12 tutto il giorno le gambe mi si gonfiano e diventano enormi, nei film questo non succede mai! Non riesco   fisicamente a camminarci per chilometri e poi inciampo! Mi si incastra il tacco nei sanpietrini che nei film non ci sono! E prendo le storte per fare la gimkana tra la pupù dei cani!

E quando torno a casa, dopo una giornata a combattere con il lavoro, la gente, il parcheggio, la pioggia, neanche ho voglia di lavarmi i capelli!!! La mattina??? La mattina dovrei alzarmi due ore prima per farmi pure i capelli!

Mi sa che sono davvero in un film. Sì… Un horror-comico…

Prima pubblicazione: 15.03.2013

Dillo a BB!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...