WHAT WOMEN WANT: COSA VOGLIONO LE DONNE??

Nell’omonimo film il protagonista riceve il dono di sentire i pensieri delle donne. In un primo momento impazzisce, poi si rende conto dello straordinario potere che ha, poiché anche Freud è morto ponendosi un’unica domanda: «Ma cosa vogliono le donne?».25 - Cosavoglionoledonne ed

Ora io non vi chiedo di gettare un phon nella vasca sperando in una folgorazione che vi faccia entrare nella testa delle donne, ve lo dico io. Cosa siamo e cosa vogliamo.

Siamo contraddittorie, capricciose e contorte. Piacere, siamo donne!

Avete presente le bimbe isteriche quando si impuntano e lagnano perché vogliono una cosa? Ecco, noi siamo così. Solo che abbiamo i tacchi.

Non prendetevela, ma ci piace lamentarvi di voi, a voi non è concesso.

Consiglio personale: non fate mai arrabbiare una donna, ricordate che agli uragani vengono dati nomi femminili per un motivo ben preciso.

Per favore, non mettete la scusa della fase premestruale, ci irrita e poi non è vero. Ci incazziamo 366 giorni l’anno e non solo in quelli mestruati.

Non sottovalutate mai una donna: noi sappiamo tutto, vediamo tutto, ci accorgiamo di tutto, ricordiamo tutto, ma, molto spesso, ci fa più comodo fare le finte tonte. Non vi approfittate di questo, perché siamo vendicative e tanto.

Regola massima: non sottovalutare mai e dico MAI una donna incazzata. Sa dove abiti, dove parcheggi, dove lavori e, se non lo sa, lo scopre, fidati.

Non ci credi? Provaci… poi se sei ancora su questo mondo, raccontami come è andata.

Siamo coscienti che guardate le altre, anche noi guardiamo gli altri. Ah non lo sapevate? Fatevene una ragione. Ma, per favore, almeno fate come noi e non fatelo in nostra presenza, perché:

A- ci fate fare la figura delle coglione di fronte alle altre (e lo detestiamo);

B- non è molto carino;

C- non mi sembra neanche tanto rispettoso;

D- Lorena Bobbit era una donna incazzata.

Ogni volta che vi trovate a fare i “simpatici” con una donna, ricordatevi sempre che qualcun altro lo sta facendo con la vostra. Non è più così divertente, vero? Ma state tranquilli, noi siamo abituate sin da piccolissime e ci divertiamo tantissimo tra di noi a compatire e prendere in giro “Quel cretino che fa sempre il cretino”. Ah sì, ovvio, qualcuna lo dirà anche di voi…

Non siate insistenti: se c’è una cosa che sappiamo bene è quando con uno non ci usciremmo mai. Quindi se capite che non ce n’è, non cambierà. Anzi, se continuate a insistere ci andate anche sulle scatole.

Allo stesso modo, non illudeteci. Non confondeteci con messaggi contraddittori e indecisioni. O dentro del tutto o fuori del tutto, non le sopportiamo le incertezze.

Spegnete quella dannata luce! Lo so che a voi piace vedere bene, ma se si vede bene noi ci imparanoiamo che ci si vedono bene pure i difetti fisici e non stiamo così rilassate come dovremmo!!!

Anzi, se magari stiamo concentrate su quello che stiamo facendo e ci sentiamo più tranquille, garantiamo anche una migliore performance… Io lo dico per voi, credo che ci guadagniate…

Siate passionali ma anche dolci. Temiamo sempre di essere considerate solo per una parte del nostro corpo, non fateci sentire così.

Non prendeteci in giro o rimproverateci davanti agli altri, ci umilia terribilmente e noi non lo faremmo mai.

Non alzateci la voce perché ci fate paura e a ognuna di noi questo ricorda qualcuno che alzava la voce e altro.

Mandatelo un cazzo di messaggio! Siete impegnatissimi e non potete chiamare? Perfetto, lo possiamo capire! Dieci secondi per scrivere «Scusa sto impicciato, ti chiamo appena posso» e noi saremo felici e non romperemo!

Diteci che ci pensate! Adoriamo sapere che riempiamo la vostra testa! Che durante il giorno, tra mille casini, vi fermate un attimo a pensare a noi e sorridete, ci fa sentire speciali e non ci fa sentire cretine, perché noi vi pensiamo sempre.

Diteci anche che vi manchiamo! Lo adoriamo e poi voi ci mancate sempre. Vorremmo trascorrere le nostre giornate appiccicate a voi, ma difficilmente lo ammetteremmo.

Ci piace ridere, ma non sempre. Ci piace anche tirare fuori le nostre paure, se sentiamo di poterlo fare. Non sfruttate mai le debolezze che conoscete di una donna, la consideriamo la cosa più meschina al mondo e non ce la dimenticheremo mai. E dico MAI.

Ci piacciono i regali, ma vi assicuro che, se ci piace tanto un uomo, adoreremo anche un misero fiore di campo se donato da lui. Al contrario, uno che non ci interessa, potrebbe darci la luna senza sortire effetti.

Sappiamo perdonare, anche troppo. Quindi se sbagliate e siete sinceramente pentiti, abbiate il coraggio di tornare e chiedere scusa. Urleremo, vi insulteremo, ma, molto probabilmente vi accoglieremo di nuovo. Ma non saranno ammessi altri errori.

Se tornate perché non avete trovato di meglio, non tornate per favore, perché noi lo meritiamo di meglio e poi lo sappiamo. Una donna lo sa quando non è la scelta ma l’alternativa. Puntate alla scelta, perché noi facciamo quello.

Siate sinceri sempre. Le bugie le detestiamo e non le perdoniamo mai, anche se vi diciamo di sì.

Quando ce ne andiamo via, rimaniamo un bel po’ di tempo dietro la porta ad aspettare di essere rincorse. Sì, siamo sceme, romantiche e stucchevoli. Ma non potete neanche immaginare che effetto abbia su di noi un sincero «Ti prego, non te ne andare…». Se nessuno ci trattiene, andiamo via piangendo, col cuore spezzato ma senza voltarci.

È vero, molto spesso diciamo «No» nascondendo un «Sì» e viceversa. Cercate di capirci. A volte se diciamo «Non voglio vederti Mai Più» vogliamo essere cercate. Altre volte no, non vogliamo vedervi mai più. Siamo contorte, l’ho premesso. Cercate di guardare soprattutto quello che non diciamo, ci conoscete in fondo,  ricordate chi avete davanti e traete conclusioni. Pretendiamo l’impossibile, lo so.

Siate presenti. Queste bambine coi tacchi sono sempre bimbe che hanno bisogno di sentirsi al sicuro. Proteggeteci, prendeteci per mano. Ci fa sentire a casa.

Prendetevi cura di noi, non trascurateci mai, abbracciateci se abbiamo freddo, non ci fate diventare un’abitudine, non dateci mai per scontate e non smettete di guardarci.

Abbiamo bisogno di sentirci dire che siamo bellissime ogni giorno, di essere guardate come la cosa più straordinaria del mondo ogni giorno, abbiamo bisogno di essere baciate. Tanto. Con dolcezza e con passione. Ci può mancare tutto, ma un bacio mai. Fateci sentire importanti, il centro del vostro mondo e il motivo per cui siete felici.

Siate orgogliosi di noi, di essere stati scelti da noi. Noi siamo fiere e orgogliose di avervi accanto.

Siate pazienti quando tiltiamo. Succede spesso, purtroppo. E più teniamo a voi, più tendiamo a farlo. Al contrario, iniziate a insospettirvi se ciò non accade più. Se non ci arrabbiamo più, non ci teniamo più così tanto. E, se ci avete fatto arrabbiare tanto, alla fine ci stanchiamo. Vogliamo essere felici e non avere le rughe da pianto.

Ah, per la cronaca, difficilmente una donna felice cerca altro, io lo dico per voi…

Sì lo so cosa state pensando «Va bè tutto questo e poi? Insomma cosa vogliono le donne?»

Appena lo scopro, giuro che ve lo dico…

 Prima pubblicazione: 28.03.2014

Dillo a BB!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...